standby

Giovedì 24 febbraio presso la Galleria Maria Cilena, dalle ore 18.30 alle 21.00

si inaugura la mostra standby di Olga Danelone e Hannes Egger

DAL 24 FEBBRAIO AL 18 MARZO 2011

orario galleria: da martedì a venerdì 15.30 – 19.30

Per la prima volta insieme, per la prima volta nella galleria che li ospita, i due giovani artisti si

confrontano mostrando un legame ad una tradizione mitica religiosa-filosofica.

Entrambi operano nel dare un proprio valore al sentire del momento, legato alla storia, al passato, ma

svincolandosi dalle regole stereotipate e offrire una nuova immagine di suggestioni attuali.

GALLERIA MARIA CILENA

Studio per l’arte contemporanea

standby

Olga Danelone: Un titolo. Una scommessa. Trovare i punti in comune fra il lavoro mio e quello di Hannes.

Secondo me il punto d’unione più forte e rimarchevole è nell’attenzione che entrambi diamo alla riflessione come

fosse un fattore autogeno, che non muore nel tempo.

Hannes Egger: Abbiamo messo un po’ a trovare un tema /titolo. Le opere hanno qualcosa in comune, in tutti e

due hanno un forte legame con la grafica e con il pensare/pensiero. Serve dell’attenzione e anche del tempo per

entrare nel linguaggio delle opere, che poi incominciano a raccontare.

O. D.: Standby come una delle modalità di chiusura computer. Fermo ma pronto a muoversi. Creare un soffio di

riflessione, di forza interiore, aumentarla con un standby. Fermarci a pensare. In ogni luogo standby!

H. D.: Il titolo è un’idea di Olga. Secondo me è forte e funziona, è affermativo e mette in luce la nostra epoca

digitale, piena di elettronica. Nei nostri lavori si trova poco di elettronico, ma di sicuro il richiamo all’arcaico e alla

semplicità non è svincolabile alla complessità elettronica e sociale dei nostri tempi. Poi richiama anche la

pubblicità, un cenno forte nella ricerca di Olga.

O. D.: La mia ricerca sull’Assurdità dell’Irrealtà. Realtà traslata dalla pubblicità. Tutto è svuotato, ma nello stesso

istante nessun archetipo è gettato, tutto può ancora servire allo scopo.

Nella pubblicità il pensiero egocentrico: la bellezza idealizzata. I valori dell’avere hanno la maschera dei valori

dell’essere. Nell’altro verso senza l’avere, cerco ugualmente il mio essere, il contatto del corpo, la

natura…Svuoto la bellezza ingannatrice per creare la mia passione, i miei ideali, i miei valori in quanto mi sento,

sento l’essenziale della nicchia nella quale scorre il mio tempo.

H. D.: Il mio lavoro è una riflessione che cerca di andare oltre il tempo, vuole pensare/capire/esplorare. E’ una

ricerca sui simboli, soprattutto arcaici, legati ai miti pre-antichi e archetipi. Si tratta di un linguaggio che ha i suoi

segni. Conoscendo “l’alfabeto” di questa lingua si può leggere come in un libro o su una pagina web, ma il

significato dei simboli può variare, cambiare, diventare…no, fin dall’inizio è ambiguo.

Spesso le opere parlano di temi abbastanza pesanti, come l’altro mondo, la morte, l’esserci.

O. D.: Un pensiero e un grazie va a Maria Cilena. A lei che dà origine, impasta o meglio crea la creazione.

H. D.: Maria Cilena ha messo insieme in questa mostra le opere di Olga e le mie, di sicuro aveva un’idea,

un’immagine in testa. La nostra sfida era di elaborare una collaborazione che presentasse tutti e due gli artisti in

modo adeguato. Ringrazio Maria per quest’opportunità artistica-umana e Olga per il reciproco rispetto.

O. D.: Grazie a te Hannes…e ora insieme a Maria diamo il benvenuto ai gentili visitatori di

GALLERIA MARIA CILENA

Studio per l’arte contemporanea

Via Farini, 6 Milano 20154

Tel. 02 29013026 Fax 02 62027292

http://www.mariacilena.it – info@mariacilena.it

M_C_comunicato stampa standby

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: